La Camelia è un genere di piante della famiglia delle Theaceae, originario delle zone tropicali dell'Asia. Il nome del genere, scelto da Linneo, deriva dal nome latinizzato del missionario gesuita Georg Joseph Kamel (1661-1706), botanico, che per primo importò la pianta dal Giappone.

 

 Descrizione

 

Il genere Camellia comprende piante a portamento arbustivo o ad alberello, sempreverdi, alte in natura fino a 15 m. Le foglie sono semplici alterne, di colore verde più o meno scuro secondo la specie, lucide e coriacee, a volte carnose e provviste di stipole e ghiandole aromatiche, con i margini lisci o crenati, di forma ellittica, lanceolatao oblungo-lanceolata. I fiori sono semplici o doppi di colore bianco, roseo o rosso, privi di profumo o molto profumati; sono piante adatte ai climi temperati e umidi.

Distribuzione e habitat

Nelle zone tropicali asiatiche, dalla Camellia sinensis ((= C. thea), si ricava dalle giovani foglie la nota bevanda tonificante conosciuta con il nome di tè. Fu introdotta in Nord America (Carolina del Sud) dal botanico francese André Michauxattorno al 1890.

La specie più coltivata come pianta ornamentale nei giardini, parchi e viali, è la C. japonica L., originaria della Corea e del Giappone, arbusto che raggiunge alcuni metri di altezza, foglie persistenti, ovali di colore verde cupo lucente, fioritura primaverile con fiori dai colori nelle varie sfumature dal bianco al rosso cupo, corolle a forma di rosa aperta e appiattita.

In Italia anche se non più coltivata come un tempo, è diffusa nella zona dei laghi prealpini (è famosa la collezione di Villa Taranto sul Lago Maggiore), in alto Piemonte, dove si trovano numerosi boschetti utilizzati per la raccolta dei fiori in boccio, e nell'Italia centro-meridionale e insulare; in condizioni pedo-climatiche ottimali, possono raggiungere dimensioni di oltre 10 m di altezza. In particolare da segnalare in Lucchesia la zona intorno a Sant'Andrea di Compito, frazione del comune di Capannori i cui terreni naturalmente acidi hanno favorito la coltivazione fin dal XVIII secolo; oggi vi si svolge in primavera la manifestazione "Antiche camelie della Lucchesia".

 

 

 

ll genere comprende 250 specie

Le specie più comuni sono:

  • Camellia assimilis
  • Camellia azalea
  • Camellia brevistyla
  • Camellia caudata
  • Camellia chekiangoleosa
  • Camellia chrysantha
  • Camellia connata
  • Camellia crapnelliana
  • Camellia cuspidata
  • Camellia euphlebia
  • Camellia euryoides
  • Camellia flava (Pitard) Sealy
  • Camellia fleuryi
  • Camellia forrestii
  • Camellia fraterna
  • Camellia furfuracea
  • Camellia gilbertii
  • Camellia granthamiana
  • Camellia grijsii
  • Camellia hengchunensis
  • Camellia × hiemalis
  • Camellia hongkongensis
  • Camellia irrawadiensis
  • Camellia japonica
  • Camellia kissii
  • Camellia lutchuensis
  • Camellia miyagii
  • Camellia nitidissima – camellia gialla
  • Camellia nokoensis
  • Camellia oleifera
  • Camellia parviflora
  • Camellia pitardii
  • Camellia pleurocarpa
  • Camellia polyodonta
  • Camellia pubipetala
  • Camellia reticulata
  • Camellia rosiflora
  • Camellia rusticana
  • Camellia salicifolia
  • Camellia saluenensis
  • Camellia sasanqua
  • Camellia semiserrata
  • Camellia sinensis
  • Camellia taliensis
  • Camellia transnokoensis
  • Camellia tsaii
  • Camellia tunghinensis
  • Camellia vietnamensis
  • Camellia × williamsii
  • Camellia yunnanensis

La Camelia ha ispirato numerose attività commerciali e ricettive le quali hanno inserito nella propria denominazione proprio questo fiore.

Se sei interessato a questo dominio contatta per info: caffecaffe@yahoo.com